Vino dal Sudafrica e Cin Cin in Cina

“I’m big in China” conferma Hein Koegelenberg, un magnate del vino con una corporatura da rugbista e un largo sorriso. Guida due ben conosciute proprietà in Sudafrica: La Motte e Leopard’s Leap.

Con la meno famosa joint – venture cinese, perfect wines nel 2013 ha contato per un buona metà dell’export di vino verso la Cina, l’equivalente di 3 dei 5,8 milioni di bottiglie esportate verso il paese estremo orientale.

Le vendite del vino in Sudafrica sono aumentate del 63% nel 2014. Sebbene il volume non sia paragonabile a quello di Francia o Italia finanche l’Australia, enologia sudafricana ha colpito i cuori dei bevitori cinesi.

Koegelenberg, con una buona dose di lungimiranza ha prodotto un brand destinato solamente al mercato cinese, “L’Huguenot“.

L'Huguenot

Bottiglia celebrativa del meeting tra i paesi cosiddetti BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica)

Altre case viticole stanno seguendo da vicino l’esperienze di Hein on Wine tra cui la Swartland Winery che ha effettuato la sua prima spedizione in Cina in questo inizio anno.

Il sodalizio tra questi due paesi sembra essere ad un punto di un buon stato di ebbrezza…Cin Cin Cina!

Foto della cantina La Motte – credit by www.la-motte.com

(Visited 51 times, 1 visits today)

Autore dell'articolo: Gianlu Pox