Medaglia d’Oro all’Assedio di Aleppo poi Sarajevo e Leningrado

Assad è riuscito a prendere la quasi totalità della città di Aleppo che una volta era la più grande città della Siria. Il ministro degli esteri turco ha comunicato che il futuro delle rovine della città sarà deciso in un meeting previsto a Mosca il 27 dicembre tra russi, iraniani e appunto turchi.

Il regime voleva conquistare l’ultimo pezzo di centro urbano in mano ai ribelli prima dell’arrivo al soglio della Casa Bianca del nuovo Presidente Donald Trump. Le drammatiche immagini dell’evacuazione di Aleppo hanno fatto il giro del mondo come anche gli edifici sventrati immortalati dai droni svolazzanti, ma la missione ormai è compiuta.

Sarajevo è stata l’ultima città posta sotto assedio per tre miserabili anni, 10 mesi, tre settimane e tre giorni. Un periodo superiore al blocco di Leningrado operato dai nazisti durante la seconda guerra mondiale dove le persone affamate si diedero al cannibalismo.

A Sarajevo furono uccise 11.541 di cui 500 bambini. A Leningrado una cifra molto superiore anche se impossibile da quantificare precisamente.

La medaglia d’oro della durata è arrivata con l’assedio di Aleppo operato dalle forze governative di Assad contro i gruppi ribelli che occupavano la città. E’ durato dal 19 luglio 2012 a questo 15 dicembre (data non ufficiale). 1.610 giorni che hanno cosparso di rovine e vittime, non ancora precisamente quantificate, questa antichissima città medio orientale.

Un record che rimarrà tristemente famoso e speriamo che duri per sempre…

(Visited 26 times, 1 visits today)

Autore dell'articolo: Gianlu Pox