AFRICA-BIRRA-BAROMETRO. Analisi economica non – convenzionale di un continente

Per  la maggior parte degli abitanti del Pianeta Terra la sigla BBC denota The British Broadcasting Corporation, la TV di Stato britannica.

Per gli investitori nel mercato africano, BBC significa banche, birrifici e cemento. Le più grandi compagnie  agenti nelle borse africane sono tipicamente delle aziende BBC.

In posti dove statistiche ufficiali sono scarse o poco affidabili, le proiezioni commerciali di queste grandi imprese rappresentano un buon metodo di analisi della quantità di prestiti erogati, di interscambi commerciali e di attività edilizie che vengono sviluppate nelle economie dei paesi africani.

SABMiller è un gigante BBC ed è uno dei principali produttori di birra mondiali, con massicce operazioni commerciali in 15 Stati africani e una notevole presenza in ulteriori 20 paesi del continente attraverso l’alleanza con Castel, una compagnia francese.

Oggi, l’Africa per SABMiller è il mercato di maggiore espansione. Il volume delle vendite di birra è aumentato del 6% nell’ultimo trimestre del 2013 contrariamente alla crescita media dell’1% sul mercato mondiale.

Così l’ultimo report del 21 gennaio scorso è un utile barometro sullo stato dell’economie africane.

Il rallentamento del flusso di dollari verso lo Zimbabwe dello scorso anno, ha spremuto l’economia molto più aspramente delle previsioni comuni. Le vendite di birra sono cadute nell’ultimo trimestre di più del 20% (vedi grafico), come anche nel Sud Sudan, dove la crisi politica ha visto opposte fazioni combattere per le strade per il controllo del paese.

Africa-Birra-Barometro

Il Mozambico ha una delle economie più in rapida crescita del Continente Nero, ma le sue vendite di “bionda” sono deboli.  Questo suggerisce che gli sporadici attacchi lungo le arterie di comunicazioni che uniscono il paese da nord a sud, portati in atto dalle milizie di Renamo, il principale partito di opposizione, sembrano danneggiare l’intera economia dello Stato.

Altri mercati africani sembrano essere più in salute. Sebbene in Sudafrica le vendite sono cadute, il mercato interno della SABMiller ha aumentato le entrate perchè i consumatori sono diventati più esigenti e hanno spostato gli acquisti verso birre più costose dello stesso marchio.

Il volume degli acquisti di SABMiller è cresciuto del 12% in Zambia, anche se la cifra è viziata dall’aumento delle accise sul commercio.

La Nigeria, lo Stato più popoloso dell’Africaè un nuovo mercato per questo marchio e da subito è entrato in aspra competizione con l’irlandese Guinness e i birrifici locali nigeriani. L’approccio positivo ha fatto registrare comunque un aumento poco al di sotto del mercato africano più florido, quello del Ghana al primo posto di questa speciale classifica.

Questa speciale analisi economica non – convenzionale del continente africano finisce qui, con un augurio dal sapore di slogan: AFRICA AVANTI A TUTTA BIRRA.

Foto credit by www.flickr.com

(Visited 143 times, 1 visits today)

Autore dell'articolo: Gianlu Pox