L’ Europa e il Pianeta dei Rifugiati

Era il 1951 e un gruppo di diplomatici a Ginevra costrinsero i loro paesi ad assorbire un enorme numero di rifugiati da una regione infestata da odio etnico, fanatiche ideologie e apparentemente tormentato da un’interminabile guerra: l’ Europa.

La seconda guerra mondiale lasciava vittime e carnefici sul terreno ed ereditava milioni di persone erranti attraverso il devastato continente.

Polonia, Cecoslovacchia e Unione Sovietica deportarono 14 milioni di tedeschi negli anni seguenti la sconfitta nazista. Le frontiere ridisegnate videro milioni di ucraini, serbi e altri popoli cacciati dalle proprie case. Sei anni dopo la fine del conflitto, 400 mila persone erano ancora abbandonate in campi per “persone dislocate” con nessuna chiara prospettiva di un nuovo insediamento.

Il mandato delle Nazioni Unite nella conferenza di Ginevra diede alla luce una convenzione che richiedeva ai suoi firmatari di valutare le richieste di status di rifugiato fatte da qualunque persona fosse nel loro territorio e di garantire tale diritto, in qualsiasi momento, a coloro avessero paure ben fondate di essere perseguitati nel loro paese di origine.

All’inizio il diritto di asilo fu limitato agli europei, ma questa limitazione fu rimossa quando un nuovo protocollo diede alla convenzione uno scopo globale nel 1967.

Attualmente, la Convezione sui Rifugiati è stata ratificata da 147 paesi . Nei suoi 67 anni ha comunque frammentato la risposta internazionale alle crisi umanitarie del Pianeta.

L’adozione della convezione contrassegnava un never again moment del secondo dopoguerra dove gli Stati pregavano  loro stessi di superare i loro mali moderni che la guerra aveva manifestato.

I migliaia di rifugiati che hanno attraversato l’Europa quest’estate hanno pregato e chiamato il senso di Ginevra che fu portato a compimento in quei terribili anni.

Per mesi rifugiati dalla Siria, Afghanistan e Eritrea hanno ripercorso le vie usate dai rifugiati europei negli anni Quaranta. Da allora ad oggi un Pianeta di Rifugiati ha varcato confini e cambiato le menti con i numeri di un Esodo.

exodus

(Visited 68 times, 1 visits today)

Autore dell'articolo: Gianlu Pox