Fai la raccolta differenziata e poi c’è l’India

L’India è sbalorditiva per quanto inquinamento produce. Emette l’equivalente di idrossido di carbonio di Africa e America Latina messe insieme. Un volume impressionante che negli ultimi 15 anni è aumentato del 6% ogni 365 giorni. Per intenderci la media mondiale è del 1,3% e quella cinese del 3,2%. L’inquinamento causa circa 2,2 milioni di morti. Pochi se consideriamo la popolazione di oltre un miliardo ma tanti se consideriamo da cosa è dovuto e circa 200.000 persone ogni anno muoiono per l’acqua inquinata.

Narendra Modi il primo Ministro ha promesso nel 2014 quando fu eletto “più cessi e meno templi”. Dopo quattro anni e mezzo e circa 9 miliardi di dollari di spesa è riuscito ad imporre la costruzione di circa 90 milioni di toilettes. 

Dico imporre perchè per la religione Indù defecare all’aria aperta è salutare per lo spirito. Nella sola Nuova Delhi, vengono bruciate 400.000 tonnellate di legna per la cremazione dei morti. E noi che ci preoccupiamo della raccolta differenziata.

(Visited 60 times, 1 visits today)

Autore dell'articolo: Gianlu Pox