Perché i ladri amano il sistema sanitario degli Stati Uniti?

Tutto il mondo è paese e il sistema sanitario come i cattivi esempi non fanno eccezione. Gli Stati Uniti essendo ancora la più grande economia del Pianeta Terra non sono immuni a tale veritiero proverbio.

Il volume d’affari a stelle e strisce dietro la cura dell’essere umano è enorme e funge da calamita per ladri e truffatori; Medicaid distribuisce sussidi per un valore di 413 miliardi di dollari all’anno e Medicare, uno schema federale di aiuto ai più anziani, circa 600 miliardi. La spesa sanitaria totale degli Stati Uniti ammonta a 2.700 miliardi di dollari e rappresenta il 17 % del PIL.

Nessuno conosce con precisione quanto di questo immenso introito viene sottratto, ma nel 2012 Donald Berwick, un ex- capo dei Centres for Medicare and Medicaid Services  (CMS) e Andrew Hackbarth della RAND Corporation hanno stimato che le frodi (comprese le leggi speciali e le ispezioni per contrastare il fenomeno) rappresentano il 10 % di Medicaid e Medicare (circa 98 miliardi di dollari) e raggiungono la cifra di 272 miliardi di dollari se consideriamo l’intero sistema sanitario USA.

Alla fine del 2013, i procuratori federali avevano ancora aperti circa 2.000 casi di truffe ai danni del settore sanità. Dal 2007 esiste una Medicare strike force con il solo compito di individuare truffatori.

Il 13 di maggio scorso, 90 persone inclusi 16 dottori sono stati arrestati in 6 differenti città, più della metà della quali a Miami la capitale statunitense delle frodi statunitensi. Un dottore della cricca è accusato di aver fraudolentemente caricato al sistema sanitario nazionale 24 milioni di dollari di kit sanitari, incluse 1.000 sedie a rotelle elettriche.

Il traffico illecito nel sistema sanitario degli Stati Uniti è meglio di quello legato alla cocaina. Le gang della sanità spesso hanno legami etnici: i russi a New York, cubani a Miami e nigeriani a Houston.

Rubare l’identità dei pazienti e le loro tessere sanitarie è molto più lucrativo di sottrarre carte di credito. I dettagli medici sono ricchi di informazioni e posso essere usati per ottenere prescrizioni controllate di droghe.

In aprile, un proprietario di una farmacia in Louisiana ammetteva di pagare infermiere domiciliari poche centinaia di dollari a volta per farsi portare medicine e psicofarmaci inutilizzati dei pazienti in modo da essere rimpacchettati e rivenduti come nuovi. Questa pratica di riciclare le medicine è costata 2.2 milioni di dollari tra il 2008 e il 2012.

Una clinica di New York recentemente è stata accusata di aver prodotto prescrizioni illecite per 5 milioni di tavolette di ossicodone (un oppiaceo più forte della morfina) che venivano vendute a circa 30 / 90 dollari ognuna. Il connubio tra dottori e trafficanti aveva prodotto un tale business che la clinica “curava” un equipaggio di pazienti che spesso produceva file di centinaia di metri fuori delle mura della struttura sanitaria.

Lo scorso anno, il capo del Centres for Medicare and Medicaid Services  (CMS) in una relazione presentata al Congresso consigliava:

“La nostra migliore arma per combattere le frodi sono i nostri 50 milioni di beneficiari di Medicare”.

Il governo statunitense seguendo il suggerimento ha messo in campo oltre alle misure di “polizia” anche una sorta di campagna di sconti riservata ai pazienti più vigili e meno spreconi. Una sorta di pattugliamento svolto dai cittadini che beneficiano dei servizi di Medicaid e Medicare.

Ladri e trafficanti sono avvertiti…

Foto della serie Dr. House – Credit by www.tmwallpaper.com

(Visited 100 times, 1 visits today)

Autore dell'articolo: Gianlu Pox